Come aumentare la velocità di caricamento di un sito web ?

Se hai un sito web prima o poi ti sarai posto domande come queste:

  1. Come faccio a migliorare le prestazioni del mio sito..?
  2. Come faccio ad aumentare la velocità di caricamento di una pagina web ?

Il tempo di caricamento di una pagina web dipende da molti fattori, quindi dare una risposta a queste domande non è cosa semplice.
Per poter affrontare il problema e cercare di migliorare le prestazioni, è necessario considerare alcuni aspetti fondamentali.

La velocità di caricamento di una pagina web è condizionata da:

  • Il proprio servizio hosting.
  • le immagini.
  • il numero di richieste al web server.

La scelta dell’hosting è di fondamentale importanza, infatti scegliere un hosting dedicato, rispetto ad uno condiviso di sicuro ci farà partire da una condizione di vantaggio. Anche se la scelta del servizio deve essere commisurata al tipo di progetto.

” E’ inutile e poco conveniente comprare una ferrari se poi faccio solo un giro dell’isolato al mese. “

Da cosa è dato il “peso” di una pagina web ?

Una pagina web è composta da codice html, ma anche da immagini, scripts, fogli di stile css che sommati danno il peso totale della pagina.
Quindi usare immagini non ottimizzate in dimensioni e peso, così come avere molti scripts e fogli di stile, comporta una minore velocità di caricamento.

In un sito difficilmente avremo un solo file css e js, infatti è una buona pratica creare vari file css per ogni sezione del sito, in modo tale che il tutto sia più facile da gestire e aggiornare. La divisione dei file è molto utile in fase di progettazione, ma questo fa si che aumentino le richieste al server avendo un tempo di caricamento della pagina più alto.

Per ovviare al problema e migliorare le prestazioni si può ricorrere a tools online che permettono di minimizzare i file css e js e inserirne il contenuto in un unico file.
Come ad esempio: http://refresh-sf.com/yui/

Questa soluzione però complica le cose quando si deve modificare un file. Pensa infatti alla difficoltà di modificare una regola css in un file minimizzato, una vera è propria impresa !

Comprimere i file css e js per ridurre le richieste HTTP al server.

La mia personale soluzione è stata creare una classe php che si occupasse di creare un file minify.min.css e minify.min.js che comprenda tutti i file passati tramite l’istanza della classe. Lo script rimuove dai file commenti, tabulazioni, e nuove linee attraverso l’uso di espressioni regolari, e permette di avere un minor numero di richieste al server.

In conclusione si può affermare che l’ottimizzazione delle immagini e dei file css e js permettono di migliorare le prestazioni di un sito.

A dimostrazione di quanto affermato porto il risultato del lavoro fatto sul mio sito, testato con Gtmetrix.

Ecco le prestazioni a confronto prima e dopo l’ottimizzazione.
ottimizzazione-caricamento-pagina

Dove è evidente la riduzione delle richieste (da 40 a 17), il peso totale della pagina (da 3.15MB a 675KB) e la velocità di caricamento (da 9.18s a 3.46s).

Tu che soluzioni adottati per ottimizzare e migliorare la velocità di caricamento delle pagine web ?

Condividi sui tuoi social preferiti !

0
3
0
0
0

L'autore: Alfredo Piccione

Webdesigner, Wordpress Designer & Developer, svolgo il mio lavoro con passione e dedizione cercando di tenermi aggiornato e sperimentando sempre cose nuove. Amo questo lavoro perché mi permette di esprimere il mio lato creativo, mi piace curare i miei lavori e dare sempre il meglio di me stesso.

8 COMMENTI

  1. 28 aprile, 2014 / Rispondi »

    Complimenti ottimo post!

    • 29 aprile, 2014 / Rispondi »

      Grazie Raffaele, spero di esserti stato utile ! :)

  2. 7 maggio, 2014 / Rispondi »

    Ciao, io sono riuscito dopo tanti tentativi, cambiando hosting, ottimizzando i contenuti, attivando il CDN e usando il minify a raggiungere un punteggio di 87/100. Direi un buon risultato, ma secondo voi raggiungere punteggi superiori a 90 è possibile senza sacrificare i contenuti?

    • 7 maggio, 2014 / Rispondi »

      Ciao Giuseppe. Il processo di ottimizzazione di un sito web non è sempre lo stesso per tutti, anche perchè non tutti i siti sono sviluppati allo stesso modo.
      Quello che vale per me non è detto che sia replicabile su altri. Considerando quanto detto prima, arrivare a punteggi superiori a 90 è possibile.
      Ciao 😉

  3. 30 gennaio, 2015 / Rispondi »

    Per velocizzare i siti (miei e dei miei clienti) ho praticato nel tempo una serie di accortezze su più fronti, eppure devo dire che facendo una classifica, al primo posto viene il server. Fin quando sei su di un condiviso non puoi mai sapere quello che ti capita. Ho riottimizzato immagini, compresso file, gestito le cache, vedendo il mio sito migliorare sempre solo di pochissimo. Poi un bel giorno è bastato passare su Flamenetworks e dalla sera alla mattina il mio sito è diventato una scheggia. Tiè!
    :-)

  4. 4 aprile, 2015 / Rispondi »

    Vedo in voi un alta dedizione al vostro lavoro.
    vorrei chiedere a qualcuno di voi come sia avere ma come si possa avere un risultato positivo di 83/100 ed una velicita negativa che gira fra gli 8-10 secondi. Sto impazzendo… risolverei con un server tutto mio?
    Grazie rispondetemi per favore

    • 9 maggio, 2015 / Rispondi »

      Armando

      Le prestazione di un sito dipendono da molte cose.
      A volte nonostante si fa un lavoro di ottimizzazione i risultati in termini di velocità di caricamento e prestazioni sono scarsi.

      Ha detto bene Francesco Margherita.
      Se per il tuo lavoro le prestazioni sono fondamentali, la cosa principale da fare è quella di affidarsi ad un hosting che possa garantire certe prestazioni.

      Io ti consiglio SiteGround ! 😉

      Ciao

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>